News

PRESENTAZIONE E COMPILAZIONE MUD 2022

Il termine di presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale MUD, relativo ai rifiuti prodotti e movimentati nell'anno 2021, è il 21 maggio 2022.

Sono state definite le regole per la presentazione e la compilazione del MUD 2022, la scadenza è stata fissata al 21 maggio 2022 (Pubblicato sulla GU Serie Generale n. 16 del 21-01-2022 - Suppl. Ordinario n. 4 il D.P.C.M. del 17 dicembre 2021 "Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2022").

Il
Modello Unico di Dichiarazione ambientale, che sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare nel 2022 con riferimento all'anno precedente, come disposto dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70, è articolato in Comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all'adempimento:
1. Comunicazione Rifiuti
2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso
3. Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio.
4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
5. Comunicazione Rifiuti Urbani e raccolti in convenzione
6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Deve essere presentato un MUD per ogni unità locale che sia obbligata, dalle norme vigenti, alla presentazione di dichiarazione, di comunicazione, di denuncia, di notificazione.

In base all’articolo 6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1994 n. 70, il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione e quindi al 21 maggio 2022.


Che cos’è il MUD?


Il MUD è il Modello Unico per denunciare i rifiuti prodotti e/o gestiti dalle attività economiche, i rifiuti raccolti dai Comuni e quelli smaltiti, avviati al recupero, trasportati o intermediati nel corso dell’anno precedente.

Chi sono i soggetti tenuti alla compilazione del MUD?

– Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti
– I commercianti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione
– Le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento di rifiuti
– I Consorzi istituiti per il recupero ed il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti
– I Consorzio Nazionale degli imballaggi
– Le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi
– Le imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00
– Le imprese e gli enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall’articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g))
– Il Gestore del servizio pubblico di raccolta per i rifiuti pericolosi conferiti da soggetti pubblici e privati previa apposita convenzione
– I soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani ed assimilati
– Il Gestore dell’impianto portuale di raccolta e del servizio di raccolta
– I soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE
– I soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei veicoli fuori uso

Sono esonerati da tale obbligo gli imprenditori agricoli di cui all’articolo 2135 del Codice civile con un volume di affari annuo non superiore a euro ottomila, le imprese che raccolgono e trasportano i propri rifiuti non pericolosi, di cui all’articolo 212, comma 8, nonché, per i soli rifiuti non pericolosi, le imprese e gli enti produttori iniziali che non hanno più di dieci dipendenti.

Quando comunicare il MUD?
Quest'anno il MUD (relativo ai rifiuti prodotti nel 2021) va inviato alla Camera di Commercio territorialmente competente entro il 21 maggio 2022.

Devi fare la dichiarazione MUD 2022?
Per la predisposizione e la presentazione del MUD 2022 contattaci al nr. 0458601068 oppure invia una mail a info@acons.it

!!!!ATTENZIONE!!!!
DAL 01/01/2023 L’ATTIVITA’ DI GESTIONE DEI RIFIUTI AVVERRA’ TRAMITE PIATTAFORMA DIGITALE. IN PRATICA IL REGISTRO NON SARA’ PIU’ CARTACEO.
ACONS HA GIA’ AVVIATO IL PROCESSO DI DEMATERIALIZZAZIONE E PROPONE UN SERVIZIO DI GESTIONE COMPLETO.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTATECI info@acons.it

Lavoriamo per offrire ai nostri clienti soluzioni che permettano di far crescere in sicurezza le persone, le aziende e le istituzioni agendo sul miglioramento continuo.

Tieniti informato, rimani in contatto con Acons

Contattaci per qualsiasi informazione a info@acons.it