News

Seggiolini antiabbandono 2019: cosa prevede la nuova normativa

Il 7 novembre 2019 entra in vigore il decreto per l'uso obbligatorio dei seggiolini antiabbandono. Come funzionano e cosa prevede la normativa?

La normativa e le sanzioni

Dopo gli allarmi sollevati dagli incidenti dei bambini "dimenticati" in auto, il 7 novembre 2019 è ufficialmente entrato in vigore il decreto per l'uso obbligatorio dei dispositivi antiabbandono. A seguito dell'approvazione del Parlamento del 26 settembre 2018, era già stato ufficialmente approvato il decreto attuativo dell'articolo 172 del codice della strada.
 

Inizialmente era previsto che la normativa entrasse in vigore da marzo 2020, ma sembra che l'ultimo passaggio sia stato ampiamente anticipato.  Questo ha sollevato non poche problematiche e polemiche riguardo alle sanzioni normalmente previste dalla legge, perciò sembrano essere state rimandate al nuovo anno, in quanto non ci sono ancora degli incentivi per l'acquisto dei dispositivi, e i costi sono certamente alti.

seggiolino-bambino.jpg


Seggiolini antiabbandono: come funzionano

Questi speciali seggiolini antiabbandono sono dotati di un sensore in grado di rilevare movimenti e peso del bambino. Questo sensore è a sua volta collegato ad un applicazione per smartphone, che invia un allarme e una notifica al genitore che si sta allontanando dall'auto nel caso in cui il bambino si trovi ancora sul seggiolino. Se il bambino non viene recuperato tempestivamente, l'applicazione invierà un allarme anche ai numeri di emergenza inseriti.
 

Questo sistema serve ad allertare l'adulto e salvaguardare il bambino. Tant'è che nel momento in cui il bambino viene posizionato sul seggiolino, il sistema si attiva in pochi secondi e segnala subito la presenza del bambino tramite l'applicazione.
 

Per l'acquisto dei dispositivi antiabbandono da applicare ai seggiolini, consigliamo la lettura di questo articolo interessante: Dispositivo anti abbandono seggiolino: quale scegliere.

Lavoriamo per offrire ai nostri clienti soluzioni che permettano di far crescere in sicurezza le persone, le aziende e le istituzioni agendo sul miglioramento continuo. 

Tieniti informato, rimani in contatto con Acons

Contattaci per qualsiasi informazione a info@acons.it