News

MUD 2020: scadenza rinviata e informazioni

MUD 2020: la scadenza è stata rinviata al 30 giugno per l'anno 2019, ce lo comunica il decreto "Cura Italia".

Il modello di dichiarazione ambientale (MUD), allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 24 dicembre 2018, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 8 alla Gazzetta ufficiale - serie generale - n. 45 del 22 febbraio 2019, è stato rinviato e sarà da presentare entro il 30 giugno 2020, riferito all'anno 2019.

 

È quanto previsto dal cosiddetto decreto "Cura Italia", dl 17 marzo 2020, n. 18, che dedica l’intero articolo 113 al rinvio di scadenze adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti.

 

Oltre al MUD, il decreto proroga al 30 giugno anche: la presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi alle pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell’anno precedente, la trasmissione dei dati relativi alla raccolta ed al riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli, la presentazione al Centro di Coordinamento Raee della comunicazione sui rifiuti trattati dagli impianti autorizzati, e il versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali.

 

Con questo si vuole dare due mesi di tempo per permettere alle aziende del settore di far fronte alle scadenze nonostante l'emergenza sanitaria da coronavirus. Per ricevere informazioni e aiuti su come presentare il MUD, puoi scriverci all'indirizzo info@acons.it.

 

Cos'è il MUD? Chi lo deve fare? Cosa rischio se non lo faccio? Leggi di più...

Lavoriamo per offrire ai nostri clienti soluzioni che permettano di far crescere in sicurezza le persone, le aziende e le istituzioni agendo sul miglioramento continuo. 

Tieniti informato, rimani in contatto con Acons

Contattaci per qualsiasi informazione a info@acons.it