News

TUTELA DELLA PRIVACY - NOVITA' SU VIDEOSORVEGLIANZA

Con la sentenza 38882/2018 la Cassazione ribadisce che il consenso scritto dei lavoratori non può costituire un valido presupposto per l’installazione di impianti di videosorveglianza, essendo questa

Con la sentenza 38882/2018 la Cassazione ribadisce che il consenso scritto dei lavoratori non può costituire un valido presupposto per l’installazione di impianti di videosorveglianza, essendo questa condizionata da una precisa scelta legislativa ad accordo sindacale o autorizzazione dell’ispettorato del lavoro.    La Suprema Corte aggiunge che l’assenza di tali presupposti configura il reato di cui agli articoli 4 e 38 dello Statuto dei Lavoratori, con ciò definitivamente abbandonando un proprio precedente orientamento difforme espresso nella sentenza Banti (22611/2012), nella quale aveva al contrario statuito che il consenso scritto dei lavoratori fungeva da scriminante del reato (sostanzialmente identico) previsto dalla versione pre jobs act dello Statuto dei Lavoratori (legge 300/1970).
Per maggiori informazioni
privacy@acons.it
tel. 045/8601068

LEGGI LA SENTENZA COMPLETA.pdf

Lavoriamo per offrire ai nostri clienti soluzioni che permettano di far crescere in sicurezza le persone, le aziende e le istituzioni agendo sul miglioramento continuo. 

Tieniti informato, rimani in contatto con Acons

Contattaci per qualsiasi informazione a info@acons.it