Igiene degli alimenti ( ex libretto sanitario )

Data Titolo Sede Prezzo
10-09-2018 IGIENE DEGLI ALIMENTI
IGIENE ALIMENTI: ADDETTO SETTORE ALIMENTARE - 03 ORE (EX LIBRETTO SANITARIO)
DOSSOBUONO DI VILLAFRANCA (VR) € 40.00
Iscriviti >
* I prezzi si intendono IVA esclusa

OBBLIGHI: Il Consiglio Regionale del Veneto, in data 19 marzo 2013, ha approvato la L.R. 2/2013 “Norme di semplificazione in materia di igiene, medicina del lavoro, sanità pubblica e altre disposizioni per il settore sanitario”, modificando le disposizioni della L.R. 41/2003 in merito al cosiddetto corso “ex Libretto Sanitario” o corso per alimentaristi.

L’articolo 5 sostituisce il suddetto corso con una formazione, obbligatoria per tutti gli addetti del settore alimentare, che può essere impartita dal datore di lavoro o dal responsabile dell’attività lavorativa, che riveste il ruolo di operatore del settore alimentare (OSA), ovvero con altre soluzioni individuate nell’ambito della vigente normativa.

L'obbligo formativo si deve quindi sviluppare necessariamente su due livelli:
Formazione generale del personale (3 ore ogni tre anni) in materia di rischi microbiologici, tossinfezioni, igiene personale e pulizia) ai sensi della L.R. 2/2013, che può essere erogata dal Datore di Lavoro, se possiede le competenze necessarie, anche tramite consulente o ente di formazione esterno;
sanzione: euro 30 per il Lavoratore e euro 77 per il Datore di lavoro per ciascun lavoratore

e in aggiunta

Formazione specifica secondo il Reg. CE 852/2004 (due ore ogni due anni), concernente il sistema HACCP adottato dall'azienda (analisi dei rischi, procedure,...);
sanzione: da euro 500 a euro 3.000 a carico dell’azienda.

Non essendo ancora chiariti i requisiti che il Datore di lavoro deve possedere per svolgere il ruolo di formatore, nonché le caratteristiche dei corsi stessi (numero di ore, periodicità dell’aggiornamento,…), Acons Srl propone di assolvere l’obbligo formativo partecipando ad un corso della durata minima di 3 ore con cadenza triennale, in linea con quanto precedentemente svolto.

La formazione specifica va invece tarata, sia come contenuti che come durata, sulla base della complessità del Piano di Autocontrollo e della tipologia di attività.
Vuoi maggiori informazioni ?